Pancia Piatta Col Pilates

Con l’arrivo della primavera sicuramente molti di voi cominciano già a pensare all’estate…ed estate vuol dire sole, mare, bikini. Se durante l’inverno, ormai alle spalle, vi siete lasciati un po’ andare e adesso vi trovate a fare i conti con qualche rotolino di troppo, è arrivato il momento per rimodellare il vostro corpo. E’ questo il periodo ideale per prepararsi all’arrivo della bella stagione, per poter indossare senza troppi problemi indumenti più leggeri, che privilegino la pancia come assoluta protagonista. Bikini e pancia piatta, un binomio indissolubile. L’addome ha sempre destato un notevole interesse estetico, probabilmente perché è un indice della condizione di salute e dello stile di vita della persona, basti pensare che la circonferenza vita è uno dei parametri utilizzati per valutare il rischio metabolico e cardiovascolare. L’eccesso di tessuto adiposo a livello addominale predispone infatti alle malattie cardiovascolari. Se anche tu desideri una pancia piatta, il pilates potrebbe essere la soluzione che fa per te. Il segreto del suo successo sta nel muscolo trasverso dell’addome, il muscolo addominale più profondo, attivo durante l’intera seduta di allenamento per l’importanza che riveste ai fini della stabilità e quindi della protezione della colonna vertebrale. E’ l’elemento cardine nel concetto di “powerhouse”, l’insieme dei muscoli stabilizzatori del tronco e della fascia lombare, la fonte di ogni movimento nel pilates. Essendo localizzato in profondità, al di sotto dei muscoli retto, obliquo esterno ed interno dell’addome, il trasverso addominale è a stretto contatto con i visceri addominopelvici che contiene e protegge. Ha la forma di una lamina larga con fibre a decorso orizzontale e svolge un’azione di “tenuta” e di stabilizzazione della colonna vertebrale; è pertanto direttamente coinvolto nella prevenzione e nel trattamento del mal di schiena. Si tratta di un vero e proprio corsetto in grado di contenere la pancia. La sua contrazione, infatti, deprime la parete anteriore dell’addome e determina un restringimento della cintura addominale, dando la sensazione di avere un bustino contenitivo intorno alla vita. costituisce inoltre il principale muscolo espiratorio (la sua contrazione abbassa le coste), e questo spiegherebbe la centralità della respirazione nel metodo pilates. Un trasverso addominale piatto non solo mantiene la pancia retratta, ma agisce anche direttamente con una pressione sullo stomaco, dando un senso di sazietà precoce.

Per una pancia piatta a prova di bikini? Il pilates!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.